Consegna doni sospesi di ANT: missione compiuta

Prezioso Casa

Prezioso Casa

Anche quest’anno missione compiuta.

Sono state consegnate alla Comunità di Sant’Egidio, alla parrocchia di San Carlo Borromeo alle Brecce e all’associazione L’Angelo degli Ultimi i doni sospesi raccolti da ANT – Assistenza Nazionale Tumori – durante l’iniziativa che ha colorato il 2021 della storica realtà. Un’iniziativa alla quale Prezioso Casa ha risposto “Presente” anche quest’anno.

«Come in passato» dichiara Gaetano Ambrosca, numero 1 di Prezioso Casa «abbiamo voluto sostenere questa causa molto nobile. Siamo vicini alle famiglie di tutti quelli che hanno trascorso le feste in ospedale oppure a casa ma in condizioni di degenza. Ci auguriamo che l’anno nuovo porti loro tanta serenità».

Grande il successo dell’iniziativa nel territorio campano. Il dono sospeso ha trovato supporter tra aziende, privati e cittadini che hanno scelto di donare ad ANT il corrispettivo di un dono natalizio; contributo che ha permesso di portare, con un gesto tanto semplice quanto estremamente significativo, un sostegno ai pazienti oncologici che i medici e gli infermieri ANT assistono a domicilio ogni giorno.

E non sono mancati i testimonial di prestigio, come l’attrice Miriam Candurro (popolare per la soap opera “Un posto al sole” e per la fiction “I Bastardi di Pizzofalcone”) oppure Peppe Iodice impegnato, in questo periodo, con la nuova edizione del “Peppy Night Fest” su Canale 21.  

«Siamo orgogliosi di ANT» dichiara Pino Valito, direttore marketing di Prezioso Casa «e dello straordinario lavoro che porta avanti da anni sul territorio nazionale. Felici di aver fatto la nostra parte. Nell’abbraccio simbolico che abbiamo voluto dare siamo vicini ai malati e alle loro famiglie, senza dimenticare medici, infermieri e volontari che, nonostante il periodo surreale, non vengono meno al loro dovere con entusiasmo e abnegazione».

«Questa importante sinergia con le realtà imprenditoriali e i cittadini del nostro territorio» conclude il Delegato ANT della Campania Antonio Imbrogno «ci ha permesso di donare un sorriso a tante persone. Fondamentale è anche la collaborazione tra diverse realtà del non profit, soprattutto in questa fase così delicata della pandemia che ha reso molto più difficile il lavoro di chi opera nel terzo settore».

condividi questo articolo

Ti potrebbero interessare...

LEGGI ALTRE curiosità E CONSIGLI PREZIOSI!

Rimani aggiornato con le nostre novità e promozioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER